PAOLO SERRA

Frequenta la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, dove inizia la sua attività partecipando a La donna serpente (Egisto Marcucci), Donne attente alle donne (Terry Hands), E lei per conquistar si sottomette, I due gemelli rivali, Il padre e L’onesto Iago (Marco Sciaccaluga), Le tre sorelle (Otomar Krejca), Il principe di Homburg e Anfitrione (Walter Pagliaro), Rosales (Orazio Costa Giovangigli).

Collabora poi con il Gruppo della Rocca in L’azzurro non si misura con la mente tratto dai Drammi Lirici di A. Block.

Prende parte a La dodicesima notte con la Compagnia Glauco Mauri diretto da Marco Sciaccaluga; con il Teatro di Roma, diretto da Nikita Michalkov, a Pianola meccanica. È’ diretto da Luca De Filippo in Uomo e galantuomo.
Riprende la collaborazione al Teatro di Genova con Il ventaglio (Alfredo Arias), Mille franchi di ricompensa di Victor Hugo (Benno Besson); Roberto Zucco, La resistibile ascesa di Arturo Ui, Lapin Lapin di C. Serreau, Don Giovanni di Molière, Un nemico del popolo di Miller da Ibsen e Aiace di Sofocle, regie di Marco Sciaccaluga; Amleto, Tuttosà e Chebestia di C. Serreau, Il Tartufo, L’amore delle tre melarance di Sanguineti da Gozzi e Il cerchio di gesso del Caucaso, ancora per le regie di Benno Besson. Nel 2005 lavora con Roberto Guicciardini in Pigmalione e con Tim Stark in Giulio Cesare e nel 2006 con G. Gleijeses in Delitto perfetto.

Nel 2007 è al Teatro Stabile del Veneto per La famiglia dell’antiquario, regia di Lluis Pasqual (dal quale verrà diretto nel 2008 anche in Edipo) e per Peccato che sia una sgualdrina, L’impresario delle Smirne, Vestire gli ignudi, regie di L. De Fusco.
Nel 2011 è impegnato con la Fondazione Teatro Due di Parma in Molto rumore per nulla (Walter Le Moli), Shylock (Carmelo Rifici), Così è, se vi pare (Alessandro Averone), con l’INDA in Andromaca e con il Festival di Napoli – Teatro Stabile di Napoli in L’opera da tre soldi.

Dal 2012 è al Teatro Stabile di Napoli/Teatro Nazionale in Antigone di V. Parrella, Antonio e Cleopatra, Il giardino dei ciliegi, Orestea, Macbeth, tutti diretti da L. De Fusco e in Tre sorelle (Claudio Di Palma), Zio Vanja (Pierpaolo Sepe), Pigmalione (B. Sicca), Casa di bambola (Claudio Di Palma).